Il Terzo settore

Il terzo settore e il principio di sussidiarietà

terzo-settoreIl 5 per mille è una forma fiscale che permette al contribuente di scegliere a chi destinare una parte della ricchezza da lui prodotta. Si tratta, infatti, di una sorta di “democrazia fiscale”, in cui i contribuenti possono scegliere in piena libertà a cui destinare un finanziamento, seppur piccolo, a un’associazione o a un ente non profit. Il 5 per mille trova il proprio fondamento nella modifica dell’art.118 della Costituzione del 29 settembre 2004. L’iniziativa ottiene sin da subito un grande successo con oltre 40 mila organizzazioni iscritte per beneficiare del finanziamento e più di 15 milione di cittadini che hanno espresso nella propria dichiarazione dei redditi la preferenza a chi destinare il contributo (oltre 328 milioni sono stati erogati al terzo settore).

Quando si parla di terzo settore si fa riferimento a un insieme di soggetti privati che producono beni e servizi per la collettività, quali associazioni di volontariato o di promozione sociale, cooperative sociali, ONLUS, organizzazioni non governative ecc…

In sintesi, nel terzo settore confluiscono tutte quelle organizzazioni private volte alla produzione di beni pubblici a valenza collettiva. Solidarietà, uguaglianza e partecipazione sono i principi su cui si basano tali organizzazioni. Il terzo settore si caratterizza per l’assenza di scopo di lucro, per la presenza di volontari e per la produzione di beni che richiedono la collaborazione tra chi li offre e chi li riceve.

I soggetti del terzo settore ammessi al sostegno sono:

  • Gli enti, le onlus e le fondazioni di volontariato;
  • Gli enti di ricerca scientifica e le Università;
  • Enti di ricerca sanitaria;
  • Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni;

Inoltre i contribuenti possono decidere di sostenere le attività sociali svolte dai Comuni di residenza e le attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici (come stabilito dall’Art. 23 del Dl 98/2011).

Il cinque per mille è quindi una forma di finanziamento dello stato al terzo settore. Per sua natura il 5 per mille è segue il principio della sussidiarietà orizzontale. Infatti mentre la sussidiarietà verticale si definisce quando gli enti pubblici territoriali soddisfano le esigenze dei loro cittadini, quella orizzontale si ha quando sono gli individui a soddisfare alle proprie necessità.

DEVI FARE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

SCARICA E STAMPA I FAC SIMILE DEI MODELLI FISCALI 2016

CONVIDERE