Certificazione unica 2022

Certificazione unica 2022

 

Certificazione unica 2022: istruzioni e novità

L’Agenzia delle Entrate, attraverso il comunicato stampa del 31 gennaio 2022, ha approvato i modelli definitivi relativi alla certificazione unica 2022. Quest’anno hanno trovato spazio diverse novità e agevolazioni, a partire dal Superbonus fino ai bonus legati all’emergenza Coronavirus, passando per l’ACE innovativa. Sono state rese disponibili online anche le istruzioni per la compilazione da parte di persone fisiche, società ed enti non commerciali.

 

I modelli previsti per la CU 2022

I modelli utilizzati per la certificazione unica relativa al periodo d’imposta 2021 sono i seguenti:

  • modello SP, per le società di persone;
  • modello SC, per le società di capitali;
  • modello ENC, per gli enti non commerciali ed equiparati;
  • modello Consolidato nazionale e mondiale;

 

Le novità: dal Superbonus all’ACE innovativa

Tornando alle novità introdotte, le persone fisiche possono ottenere agevolazioni come il “Superbonus”, e beneficiare del credito d’imposta in caso di acquisto con Iva della prima casa, riservato agli under 36. Altre misure previste sono gli adeguamenti del trattamento integrativo e il bonus musica. Non mancano neppure il bonus acqua potabile, e l’applicazione del limite più alto sulle detrazioni legate alle spese veterinarie. Tra i quadri del modello PF compaiono diverse agevolazioni. Fanno parte dei crediti d’imposta le codifiche per i bonus sulle spese di sanificazione delle strutture extra-alberghiere e sull’acquisto di depuratori d’acqua e dispositivi di protezione. I quadri d’impresa prendono in considerazione, inoltre, l’ACE innovativa e novità riguardanti il Patent Box.

 

Agenzia delle Entrate e certificazione unica istruzioni

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto i software dedicati alla compilazione e al controllo, utili nella fase di compilazione della certificazione unica 2022. L’obiettivo del software di compilazione è permettere ai sostituti d’imposta l’inserimento, nella certificazione unica per i redditi di lavori dipendente e autonomo, di:

  • provvigioni;
  • redditi diversi;
  • redditi derivanti da locazioni brevi.

Oltre a fornire le istruzioni certificazione unica, il software ha il compito di dar vita al relativo file, predisponendolo all’invio telematico. La procedura di controllo, invece, pone in evidenza le eventuali anomalie o incongruenze riscontrate tra i dati indicati nel modello di dichiarazione (e relativi allegati) e le indicazioni emerse dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.

 

Scadenza certificazione unica 2022: le date previste

In merito alla scadenza per certificazione unica 2022, la data per la consegna ai percettori di redditi era quella del 16 marzo 2022, ossia la medesima data per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate da parte dei sostituti d’imposta. Per quanto riguarda le certificazioni uniche caratterizzate unicamente da redditi esenti, o non dichiarabili attraverso la dichiarazione dei redditi precompilata, la trasmissione telematica è effettuabile entro il 31 ottobre di quest’anno, termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta.

 

DEVI FARE LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI?

SCARICA E STAMPA I FAC SIMILE DEI MODELLI FISCALI

Modello 730

Certificazione unica

Persone Fisiche

CONVIDERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *